Thank you for your patience while we retrieve your images.

Moon and Milky Way Reflections On The Biviere Lake Of Cesarò

Moon and Milky Way Reflections On The Biviere Lake Of Cesarò

Nella serena quiete della notte, si svela una danza affascinante di luce e ombra. La Luna a falcetto risplende allineandosi al centro della Via Lattea. Il suo bagliore argentato, si riflette sulle acque cristalline del lago Biviere di Cesarò, una piccola oasi di pace incastonata nel parco dei Nebrodi. Ma la sua non è la sola luce che si riflette nello specchio d’acqua. Anche le stelle e le nebulose della nostra galassia competono in bellezza con la Luna, scintillando come gemme dai colori cangianti nelle sue placide acque. In lontananza delle piccole isolette, formate da canne lacustri, risplendono grazie alla luce lunare che si irradia in controluce sulle morbide inflorescenze terminali. Ancora più lontano si intravedono le colline boscose del parco e il vulcano Etna innevato con il bagliore rossastro in cima ai suoi crateri. L’immagine racconta della bellezza del cosmo che trova la sua massima espressione nell’incontro tra cielo, terra…..e, perché no, acqua!

Moon and milky way reflections on the biviere lake of cesarò

In the serene stillness of the night, a fascinating dance of light and shadow is revealed. The sickle moon shines, aligning itself at the center of the Milky Way. Its silvery glow, reflected on the crystal clear waters of Lake Biviere di Cesarò, a small oasis of peace nestled in the Nebrodi Park. But his is not the only light reflected in the body of water. The stars and nebulae of our galaxy also compete in beauty with the moon, sparkling like iridescently colored gems in its placid waters. In the distance small islets, formed by lacustrine reeds, glow thanks to the moonlight that radiates against the soft terminal inflorescences. Even farther away, the wooded hills of the park and the snow-capped volcano Etna with the reddish glow atop its craters can be glimpsed. The image tells of the beauty of the cosmos that finds its highest expression in the meeting of sky, earth