Thank you for your patience while we retrieve your images.

Orione Rises On The Ancient Tuna Factory Of Vendicari

Orione Rises On The Ancient Tuna Factory Of Vendicari

track&Blend

La tempesta è appena passata ma una nuova avventura mi attende alla ricerca di uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia: la riserva di Vendicari. Appena arrivato, così come era successo per i campi di lavanda nel centro della Sicilia, i miei sensi percepiscono l'odore intenso del luogo, un misto di sabbia bagnata e posidonia depositata lungo la riva. Questi odori si fondono con il profumo degli eucalipti e con l'odore salmastro dei pantani dove trovano riparo finanche i fenicotteri rosa. In lontananza si vedono i bagliori della tempesta oramai distante e diretta verso le coste della Calabria e della Grecia. Le stelle brillano come sanno fare solo nelle più belle notti invernali grazie all'aria fresca e purificata dalla tanto desiderata pioggia. Attendo con ansia il sorgere della costellazione di Orione anticipata dalla brillantezza delle Pleiadi e della costellazione del Toro. Le prime stelle di Orione appaiono poco sopra l'antica tonnara da cui si innalza l'antica ciminiera e, a destra, la torre sveva. L'intera costellazione riempie la scena mostrando in tutta la sua ricchezza le nebulose H-alpha che la caratterizzano: dall'anello di Barnard, alla nebulosa di Orione, dalla nebulosa testa di cavallo alla nebulosa Rosetta. Il paesaggio appare appena accennato sull'orizzonte per dare risalto alla bellezza del cielo e alla profondità dell'universo.

The storm has just passed but a new adventure awaits me in search of one of the most evocative places in Sicily: the Vendicari reserve. As soon as I arrived, as happened with the lavender fields in the center of Sicily, my senses perceive the intense smell of the place, a mixture of wet sand and posidonia deposited along the shore. These smells blend with the scent of eucalyptus trees and the salty smell of marshes where even pink flamingos find shelter. In the distance you can see the flashes of the storm now distant and directed towards the coasts